LUIGI ONTANI SanLuCastoMalinIconicoAttoniTonicoEstaEstE’tico Accademia Nazionale di San Luca Roma

Glass and Bone Sculptures
JAN FABRE GLASS AND BONE SCULPTURES 1977-2017 / VENEZIA
1 luglio 2017
Accademia Nazionale di San Luca
Roma
17 maggio 2017
22 settembre 2017

Circa 60 opere, nel percorso espositivo di Palazzo Capegna, ripercorrono la carriera artistica del grande Luigi Ontani, nella mostra a lui dedicata: SanLuCastoMalinIconicoAttoniTonicoEstaEstE’tico. L’esposizione, organizzata per celebrare l’assegnazione all’artista del Premio Presidente della Repubblica 2015, sarà visitabile dal 17 maggio al 22 settembre 2017 nella sede dell’Accademia Nazionale di San Luca in piazza dell’Accademia di San Luca, 77 a Roma. L’importante onorificenza venne istituita nel 1950 dal Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, il quale destinò un Premio Nazionale, annuale e indivisibile, aperto a tutti gli artisti, pittori, scultori e architetti, affidandone all’Accademia di San Luca la segnalazione. In mostra opere simbolo di Luigi Ontani come i tableaux vivants dei primi anni Settanta, potenti iconografie viventi che Ontani impersona, come simulacri, assumendo le sembianze di figure storiche, mitologiche, letterarie e popolari; in mostra anche le fotografie ritoccate a mano, memorie dei soggiorni e viaggi orientali (dal 1972 ad oggi), in un tripudio di colore e tradizioni orientali. Le Anamorpose (foto lenticolari realizzate dal 2000 ad oggi), gli elementi di arredo in ceramica e vetro, fino alle ultime ErmEstEtiche (alcune delle quali inedite e altre create espressamente per gli spazi espositivi di SanLuCastoMalinIconicoAttoniTonicoEstaEstE’tico) e le serie dei Canopi e dei BellimBusTi realizzati in ceramica. La visita comincia con le prime opere di Ontani nelle sale al pianterreno, segue lungo la rampa elicoidale del Borromini in un crescendo narrativo che prosegue al terzo piano in alcune delle sale della Galleria dell’Accademia, secondo un percorso che intreccia un dialogo con le opere delle collezioni storiche. In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo bilingue (italiano/inglese) con testi istituzionali del Presidente Gianni Dessì e del Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca Francesco Moschini, un testo critico di Ester Coen, un’ampia intervista di Hans Ulrich Obrist e contributi di scrittori quali Aurelio Picca e Emanuele Trevi, insieme a una selezione di testi a cui l’artista è particolarmente legato, di Francesca Alinovi, Jan Hoet, Goffredo Parise e una poesia inedita di Valentino Zeichen.

Claudia Forti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *